Cosenza: presentazione “Bollettino n. 3” – Biblioteca spazio anarchico Lunanera

VENERDI’ 21 FEBBRAIO

@spazio anarchico Lunanera – Cosenza

viale della repubblica 293

 

Presentazione del “Bollettino n.3”

“Vogliamo quindi distruggere la macchina ed essere consapevoli del sistema simbolico che si va ad intaccare nel momento stesso in cui la pietra lanciata con gioia colpisce l’ammasso di piastre metalliche e fili che compongono il cervello elettronico metà uomo metà macchina”.

a partire dalle 20:30 presentazione e discussione

a seguire concerto con i

PRESSA (streetpunk da Civitavecchia)

“Distroteca” Foresta: nuova distribuzione editoriale anarchica

Annunciamo la nascita di un nuovo punto di distribuzione di materiale editoriale anarchico presso la Masseria Autogestita Foresta di Crispiano (Taranto)

Franco di Gioia – Senza scrupoli, senza pietà contro padroni e governanti

E’ disponibile il libro

“Franco di Gioia – Senza scrupoli, senza pietà contro padroni e governanti”

Edizioni Monte Bove
collana caffè S-Corretto
euro 3, distributori euro 2 a copia

per richieste copie:
lunanera@mortemale.org
edizionimontebove@riseup.net

Incontrare Franco Di Gioia è una esperienza ogni volta straordinaria.
Non bisogna credere che sia come incontrare il vecchio maestro morente, il grande pensatore e grande protagonista della storia dell’anarchia. Ma è come ritrovare la propria nemesi, un pezzo della nostra carne. Un proletario, come noi, che in fabbrica si chiude in bagno a leggere gli opuscoli anarchici. Una persona semplice che, tornato dal Nord, porta nel proprio paese la rivolta, con tanto di autodifesa armata, in una terra difficile come la Calabria.
Ci ha fatto pensare il continuo riferimento che Franco fa all’opera “Fra Contadini” di Errico Malatesta. Viene da osservare quanto ormai nelle arguzie del nostro pensiero complesso non siamo più capaci di scrivere un opuscolo del genere che dica parole chiare sull’anarchia, sulla necessità della rivoluzione sociale, agli sfruttati. Sfruttati non da conquistare per portare voti o tessere al nostro “partito”, ma compagni
da scoprire per rovesciare finalmente insieme questo nostro vecchio mondo sempre più povero e sempre più in pericolo di fronte alla fame insaziabile di ricchezze dei suoi padroni.
Allora abbiamo pensato, insieme a Franco, di dare a questa opera il carattere di un “dialogo malatestiano”, una intervista socratica ovviamente non sui grandi temi della filosofia, ma sulla lotta quotidiana per una società dove non domini più l’accumulazione e la prepotenza, ma il mutuo appoggio e la solidarietà.
Un mondo nuovo che potremo conquistare soltanto con l’azione radicale
delle nostre mani.  Quella che avete tra le mani dunque non è una vera intervista, ma un dialogo, un dibattito, un confronto con un nostro compagno dal quale è
possibile ricavare storie sconosciute ed esperienze di lotta. Un dialogo che è sempre aperto, come aperte sono sempre le porte della sua casa a Grisolia per chiunque lo volesse andare a trovare. Una lotta che non è mai finita, ma che per Franco continua ogni giorno, distribuendo ancora opuscoli e volantini in paese. L’orizzonte di Grisolia non rimanda ad un qualcosa di provinciale, ma è il segno della concretezza di questo
compagno, del suo essere letteralmente radicato. Il desiderio di mettere per iscritto una parte di questo confronto, nasce dal bisogno di socializzare un dialogo che possa essere da stimolo e da spinta all’azione per tutti coloro che anelano a sovvertire questo mondo.

Cogliamo l’occasione per annunciare l’uscita di una nuova collana delle
Edizioni Monte Bove: la collana “Caffè S-Corretto”.

Nel corso del 2019 abbiamo lanciato la collana Nero Caffè, un progetto di micro editoria delle Edizioni Monte Bove. Brevi testi letterari, di saggistica o narrativa al prezzo di quello che dovrebbe costare ogni caffè: un euro! L’obbiettivo che ci prefiggevamo era di fregare il mercato asfissiante dell’editoria, rompendo l’isolamento glaciale che soffoca il mondo della cultura in questa epoca di stupidità digitale.

Abbiamo così potuto diffondere un libro satirico-filosofico, una raccolta di poesie, un’opera di antropologia, un piccolo testo di narrativa che non avrebbero visto la luce nei canoni del mercato editoriale capitalista.

Con la collana Caffè S-Corretto ci proponiamo un piccolo passo in avanti. Testi un poco più estesi, più militanti o di approfondimento teorico, ad un prezzo comunque accessibile: 3 euro!
Nella società della proprietà privata, non ci faremo espropriare anche la cultura.

E’ disponibile “A KONKA ARTA! Alcuni scritti di Davide Delogu: la lotta contro l’isolamento, alcune azioni di solidarietà”.

E’ disponibile “A KONKA ARTA! Alcuni scritti di Davide Delogu: la lotta
contro l’isolamento, alcune azioni di solidarietà”

Una co-edizione

Editziones Sa Cavuna,
Biblioteca Spazio Anarchico “Lunanera”
Edizioni Monte Bove

Questo opuscolo raccoglie alcuni scritti del compagno anarchico, prigioniero, deportato sardo, Davide Delogu. Si tratta di un diario delle battaglie da lui sostenute contro l’isolamento carcerario e alcune rivendicazioni di azioni dirette in sua solidarietà.

“Da parte mia continuerò a seguire la mia istintività selvaggia, battendomi anche e soprattutto nelle tenebre degli isolamenti, negando e rifiutando la brutalizzazione e il disciplinamento che l’autorità carceraria pretende impormi sulla mia mente e il mio corpo, poiché sono soltanto io a decidere come affrontare la galera, e lo faccio lottando dietro le sbarre, che è l’unica libertà rimasta a noi detenuti.
Nessuna sbarra è solida come sembra”.

Davide Delogu

Un copia: 3 euro.
Il ricavato di questa pubblicazione andrà alla Cassa di Sostegno per
l’Anarchico Sardo Prigioniero Deportato Davide Delogu

Per richieste copie è possibile scrivere a tutti e tre i co-editori:
SardegnAnarchica@tiscali.it
lunanera@mortemale.org
edizionimontebove@riseup.net

 

L’individuazione del nemico : specificità anarchica, autogestione delle lotte, conflittualità permanente, attacco diretto

L’individuazione del nemico :

specificità anarchica, autogestione delle lotte, conflittualità permanente, attacco diretto

All’ombra dei politicanti di turno, la democrazia rigenera il proprio funzionamemto, conservando inalterati sfruttamento, devastazione e repressione preventiva.

Il palcoscenico mediatico ha dato più volte voce alle mera protesta civile e l’ha sempre ricondotta nell’alveo dei valori istituzionali, assimilandone le “buone pratiche” ed evidenziandone tutta l’incosistenza.

Siamo convinti che le mediazioni strategiche nel conflitto producano lo svilimento delle tensioni e avvalorino i fantasmi della semplificazione quotidiana secondo cui tutto trova una risposta nella politica, nella sicurezza, nell’economia, nella tecnologia, nelle frontiere.

Cosa potrebbe rendere, invece, le nostre analisi e le nostre azioni più efficaci e mettere, quindi, gli obiettivi più a fuoco?

Iniziamo, ad esempio, a ragionare sui punti deboli del nemico e non su quelli apparentemente insormontabili della sua forza.

Ne parliamo con alcuni compagni partendo dal contributo offerto dal testo

Nemici di ogni frontiera”, Edizioni Anarchismo 2019

Dall’introduzione: “Se il percorso di lotta al CPT nel Salento può comunicare qualcosa, è che l’individuazione del nemico, paga. La ricerca costante di informazioni, intesa come primo passo per liberarsi dalle paure e passare all’azione”

discussione aperta a partire dalle ore 20.30 presso lo Spazio anarchico “Lunanera” di Cosenza

sabato 18 gennaio 2020

A SEGUIRE CONCERTO CON I

22:08 ELECTRO GARAGE PUNK DA LUCCA

Bollettino n.3 – biblioteca spazio anarchico “Lunanera” – dicembre 2019

E’ disponibile il Bollettino n. 3 della biblioteca dello Spazio Anarchico “Lunanera” – Cosenza

 

INDICE

Morte dello Stato o decretinismo politico?

Le responsabilità degli anarchici” (parte seconda)

Una discussione aperta sul libro “Dalle Apuane alle Green Mountains”

Che cos’è il potere politico?”

Moralismi tecno-scientifici e anarchia cybernetica: attacco alla “soluzione finale” condivisa

Cibernetica dei sistemi auto-organizzanti”

Potenziati ma inadatti al futuro: dal cyborg felice al cyborg virtuoso”

Un sé postmoderno riassemblato come rigeneratore del capitalismo

Verso l’intelligenza ibrida

per richiedere copie o per organizzare presentazioni scrivere alla mail:

lunanera@mortemale.org

Presentazione del libro “Il cuore divelto” Monica Rage à part

Venerdì 3 gennaio 2020

presentazione del libro “Il cuore divelto” di Monica Rage à part

(Edizioni Monte Bove)

Dalla quarta di copertina:

è una promessa di felicità armata
il cielo terso nei sogni dei teppisti

“La nostra lotta radicale per la costruzione di un mondo diverso include la creazione di una nuova e differente cultura…”
Chi si aspettasse di trovare in queste poche pagine qualcosa che aderisca ai canoni della poesia contemporanea rimarrà deluso. Si dirà: – ma la poesia contemporanea non ha canoni! Provano a coprirsi i critici letterari con la medesima e ormai stracciata foglia di fico della retorica ideologica circa la fine delle ideologie.
Monica ci propone una poesia militante, rivoluzionaria, armata. Una poesia molto lontana dall’introspezione esistenziale. Più esattamente una poesia nella quale il significato esistenziale più profondo della vita assume di senso solo se è vissuta ferocemente insieme ai nostri compagni. Perché «malgrado i nostri tempi / noi
oseremo essere felici».

 

ore 20:30 presentazione con l’autrice Monica Rage à part

ore 22:30 concerto con i Lenders (Street Punk da Roma)

 

Spazio Anarchico Lunanera

viale della Repubblica 293 – Cosenza

Cassa di sostegno per l’anarchico prigioniero Davide Delogu

Nasce la Cassa di Sostegno per l’Anarchico Sardo Prigioniero Deportato Davide Delogu

La principale accusa contro di me è il tentato omicidio, con una sentenza di 12 anni. Durante questo periodo di morte imposto dallo stato e dai suoi servi, è necessario essere parte attiva e integrante della lotta, tentando di andare contro questa attuale situazione di prigionia con tutti coloro che lottano per la resistenza in maniera progettuale.

Davide Delogu 30 Ottobre 2011

Il gesto più coerente per un prigioniero-a anarchico-a è l’evasione, noi abbiamo in questo momento un compagno sardo che sta subendo da anni la deportazione dal suo paese e la censura quasi ininterrotta per il suo tentativo di evasione, per la sua combattività e irriducibilità.

Alfredo Cospito

Lo scopo di questo progetto è sostenere Davide sotto ogni aspetto della sua attuale condizione di prigionia e in ogni sua necessità, tramite versamenti di soldi mensili, pagamento delle spese legali e degli spostamenti per chi svolge i colloqui, così come in pacchi, libri e in quant’altro lui abbia bisogno. Abbiamo passato svariati mesi a ragionare su ciò, tra noi fuori da quelle infami mura e il nostro compagno Davide, e riteniamo una cassa specifica il modo più consono vista la situazione in cui il nostro compagno si trova da tempo.

Davide sta scontando una lunga condanna di 17 anni di carcere, in seguito al suo ultimo arresto avvenuto nel 2010. Dopo essere stato deportato dalla sua terra, la Sardegna, negli anni ha subito innumerevoli trasferimenti punitivi per le sue battaglie, è stato allontanato dalla sua famiglia e da chi svolgeva i colloqui, ha accumulato tantissime denunce interne, ha vissuto le tenebre dell’isolamento totale e il 14 BIS in maniera continuata per più di 2 anni; e nonostante ciò, lui mai ha chinato la testa.

Davide in questi anni, non solo ha portato avanti una guerra senza esclusione di colpi contro il sistema carcere, ma ci ha dimostrato come la piena coscienza di una lotta anarchica rivoluzionaria indeterministica e senza mediazione alcuna continui a restare viva, nonostante la bassezza dei tempi in cui viviamo. Non si è mai sottratto dal continuare a dare il suo contributo teorico per quanto riguarda il contesto anarchico sardo e inter-nazionale, come dal portare avanti azioni interne alle varie galere in cui è stato rinchiuso. Ad oggi il suo fine pena è previsto per il 2027, senza contare i vari processi che si trova ancora ad affrontare, uno tra i tanti quello in merito al tentativo di evasione dalla galera di Siracusa nel maggio 2017, che potrebbero portare a nuove condanne. Considerando ciò, riteniamo che un progetto di questo tipo ci permetta di riuscire a stargli a fianco con più costanza e a lungo termine, avendo un fondo cassa più sostanzioso per le varie spese odierne e future.

Sempri Ainnantis!

Alcuni Anarchici Sardi

17/11/2019

 

Il conto è intestato a: Laura Gargiulo

IBAN: IT27E0306967684510327514549

Per informazioni e contatti: SardegnaAnarchica@tiscali.it

BIBLIOTECA “spazio anarchico Lunanera”

BLIBLIOTECA “spazio anarchico Lunanera”

orari: martedì e giovedì dalle 18:30 all3 20:30

 

Diffusione, catalogazione e consultazione di libri, giornali, opuscoli e riviste dell’anarchismo internazionale.

 

Cosenza, viale della Repubblica 293

Concerto in solidarietà ai compagni colpiti dall’operazione “Scripta Manent”

Mercoledì 13 novembre

CONCERTO IN SOLIDARIETA’ AI COMPAGNI COLPITI DALL’ OPERAZIONE “SCRIPTA MANENT”

ULTIMA GUARDIA + DEVILS LIVES

Diffusione materiale editoriale distro “Lunanera”