Voglio esprimere tutta la mia solidarietà e vicinanza senza condizioni ai compagni di Cosenza e a tutti quelli colpiti in questa operazione per non essere soffocati dalla logica del controllo e della paura che vedo materializzarsi in questi tempi, con l’alienazione di se stessi!

C’è sempre chi non accetta docilmente queste catene.

Solo la solidarietà può diventare un solido antidoto.

Un abbraccio solidale e sempre Ainnantis!

 

Davide

Carcere di Vibo Valentia

17/11/2021