È stata rinnovata la censura sulla corrispondenza al compagno anarchico Alfredo Cospito (gennaio 2022)

Informiamo che nel mese di gennaio è stata rinnovata la censura sulla corrispondenza al compagno anarchico Alfredo Cospito, attualmente imprigionato per la condanna a 20 anni nel processo “Scripta Manent”. Ricordiamo che la censura era stata precedentemente disposta anche tra settembre e dicembre 2021. Alfredo è stato recentemente destinatario di un mandato d’arresto nel contesto dell’operazione “Sibilla” dell’11 novembre, in quanto accusato di istigazione a delinquere con l’aggravante della finalità di terrorismo, in relazione alla pubblicazione del giornale anarchico “Vetriolo”. L’ordinanza d’arresto è stata successivamente annullata dal tribunale del riesame di Perugia il 16 dicembre, mentre resta aperta l’inchiesta contro tutti i compagni indagati.

Solidarietà rivoluzionaria con gli anarchici imprigionati.

L’indirizzo del compagno:

Alfredo Cospito
Casa Circondariale di Terni
strada delle Campore 32, 05100 Terni